CORSO PASTICCERIA – AVVIAMENTO PROFESSIONALE

 4.000,00

Il corso prevede la formazione di una figura professionale nell’ambito della pasticceria in grado di realizzare ricette tradizionali e innovative, utilizzando metodologie e tecnologie specifiche di la…

corso professionale

Docenti: Giuseppe Amato (pasticciere), Gian Luca Forino (pasticciere), Antonio Galatà (nutrizionista), Gabriella Genua (Biologa), Andrea Giujusa (Tecnico di Igiene Ambientale e del Lavoro), Nazzareno Lavini (pasticciere), Marco De Vita (chef) e Marco Rinella (pasticciere), Annikka Toni (cake designer).

Giorno: dal lunedì al venerdì; 40 lezioni.

Data inizio corso: 19/10/2020

Data fine corso: 18/12/2020

Orario: 8.00-14.00

Costo:  4.000,00

Sede: Via della Pineta Sacchetti, 263

PRENOTA

Descrizione

Il corso prevede la formazione di una figura professionale nell’ambito della pasticceria in grado di realizzare ricette tradizionali e innovative, utilizzando metodologie e tecnologie specifiche di lavorazione e conservazione, valorizzandone la presentazione con modalità creative. Le lezioni teorico–pratiche sono tenute nell’aula/laboratorio della scuola, dotata di attrezzature e macchinari di ultima generazione. Le classi sono a numero chiuso, al fine di garantire a ogni allievo un efficace e sicuro apprendimento.

Costo del corso € 3.500,00 + iscrizione € 500,00 — IVA esente (grazie all'accreditamento della scuola presso la Regione Lazio).
Il pagamento può essere rateizzato presso la scuola, per maggiori informazioni rivolgersi alla nostra segreteria.

Il costo del corso comprende:
- attestato di frequenza al corso della scuola A Tavola con lo Chef riconosciuto dalla Conpait (Confederazione Pasticceri Italiani)
- attestato come Responsabile del piano di Autocontrollo HACCP (REG. CE 852/04) con frequenza obbligatoria – 20 ore
- attestato sicurezza nei luoghi di lavoro (D. Lgs 81/08) con frequenza obbligatoria
- iscrizione per un anno alla Confederazione Pasticceri Italiani Regione Lazio (Conpait)
- divisa completa e scarpe antinfortunistica
- dispensa e materiale didattico
- borsone per il trasporto di divisa e materiale didattico
- materie prime e di consumo
- Kit pasticceria in comodato gratuito
- assicurazione INAIL
- assicurazione privata antinfortunistica per la durata di un anno
- uso delle attrezzature dei laboratori.


Formare pasticceri preparati e consapevoli.
Fornire le tecniche basi per rendere autonomi e sicuri gli alunni, una volta entrati nel mondo del lavoro
Far acquisire le conoscenze relative ai prodotti della pasticceria da laboratorio e da ristorazione, valorizzandone la presentazione e garantendo elevati standard di qualità.


I moduli formativi del corso sono:
1.Salute e sicurezza in ambiente di lavoro: 8 ore di formazione obbligatoria con rilascio dell’attestato secondo la normativa D. Lgs 81/08 necessario per lavorare.
2.Igiene degli alimenti e procedure HACCP: 6 ore di formazione obbligatoria con rilascio dell’attestato HACCP secondo la normativa europea (Reg. CE 852/04) e regionale (DGR Lazio 825/09) necessario per lavorare.
3.Merceologia degli alimenti: tutte le informazioni sulle varie categorie merceologiche, per conoscere a fondo la materia prima ed utilizzarla al meglio.
4.Utilizzo corretto delle attrezzature di laboratorio: lezioni dedicate alla tecnologia e all'utilizzo delle moderne attrezzature per preparare basi, dolci e conservare tutto in modo adeguato.
5.Le basi della pasticceria: bignè; creme; meringhe; masse montate; sfoglia; friabili; dolci da forno; cioccolato; lievitazione dolce e salata; pasticceria da the; torte classiche; la mignon classica; dolci nazionali; cremosi, mousse e bavaresi.
6.Le decorazioni: cake design, decorazioni su torte, su biscotti. Tutte le tecniche per abbellire i prodotti dolciari e rendere uniche le proprie creazioni.
7.La pasticceria salata: lezioni incentrate sul “salato” (pan brioche, bottoncini, croissant vari, torte rustiche, etc…) per completare la formazione sulla pasticceria da laboratorio.
8.Le intolleranze: un nuovo modulo per affrontare, sotto il punto di vista teorico e pratico, una problematica molto attuale che interessa sempre più persone.
9.Verifiche intermedie e finale: per consolidare quanto appreso e verificare l’efficacia della formazione.


Alla verifica finale potranno essere ammessi solo gli alunni che avranno frequentato almeno i 4/5 (o l’80%) delle ore di formazione previste dall'intero percorso formativo. L’esame si svolgerà in una giornata nella quale si effettueranno la prova teorica e la prova pratica.


Al termine del corso l’alunno riceverà:
- attestato di frequenza al corso della scuola A Tavola con lo Chef riconosciuto dalla Conpait (Confederazione Pasticceri Italiani)
- attestato come Responsabile del piano di Autocontrollo HACCP sostitutivo del libretto sanitario (DGR Lazio 825/09 e Reg. CE 852/04) (frequenza obbligatoria)
- attestato di sicurezza nei luoghi di lavoro (D. Lgs 81/08) (frequenza obbligatoria).